Alinews

Cybersecurity nella blue economy, esperti a confronto nella Volaviamare HQ

News > News

6 Giugno 2024

L’incontro promosso da Alilauro con ITway e Radiflow ha fatto luce sulle necessità di robuste misure di sicurezza per proteggere infrastrutture e dati


La digitalizzazione, sempre più modello di sviluppo irrinunciabile per le imprese, che hanno ampiamente ripensato e ridisegnando i processi avvalendosi dei moduli di automazione delle moderne piattaforme, presenta i suoi rischi. E richiede, oggi più che mai, robuste misure di sicurezza in grado di proteggere infrastrutture e dati altrimenti vulnerabili. Non fa eccezione, naturalmente, il mondo delle economie che si sviluppano intorno alla risorsa mare.
Così giovedì 6 giugno il Gruppo Lauro ha organizzato, in collaborazione con ITway e Radiflow, l’incontro “La sicurezza delle infrastrutture critiche. Cybersecurity nella blue economy”, chiamando al confronto nella Volaviamare HQ, l’hub operativo del gruppo al molo Beverello di Napoli, alcuni tra i massimi esperti di attacchi informatici e hackeraggi. E si è parlato soprattutto dei danni potenziali, anche in termini di business, di minacce in grado di paralizzare operazioni strategiche.
Ai saluti iniziali del presidente del Gruppo Lauro, Salvatore Lauro, da sempre in prima linea nell’azione di analisi e comprensione dei nuovi fenomeni in atto nella società contemporanea, ha fatto seguito l’intervento di Mario Caligiuri, professore ordinario all’Università della Calabria, considerato uno dei massimi studiosi europei di intelligence a livello accademico, che ha approfondito il tema della cybersecurity nell’ambito della cosiddetta OT (l’Operational Technology, che si concentra sui dispositivi fisici che controllano le operazioni e i processi industriali), spaziando dalla storia alla geografia economica, con un focus dedicato all’intelligenza artificiale. Quindi, Francesco Faenzi e Angelo Salice (ITway) hanno – insieme a Mario Esposito (Radiflow) hanno illustrato sfide e lesoluzioni per la sicurezza delle Operational Technology, con una dimostrazione pratica di un attacco.
Tra gli ospiti anche l’assessora alla Ricerca, Innovazione e Startup della Regione Campania, Valeria Fascione, che ha evidenziato l’importanza della promozione di una efficace cultura della cybersecurity attraverso processi di formazione continua e ha poi sottolineato come l’integrazione tra OT e IT, anche nell’industria marittima, comporti rischi elevati e fronteggiare minacce emergenti richieda competenze sempre più specifiche. “L’iniziativa – ha sottolineato Salvatore Lauro in chiusura di lavori – ha rappresentato un importante momento di confronto e formazione, fondamentale per rafforzare la sicurezza informatica nell’intero ecosistema marittimo”.

Potrebbero interessarti

Alilauro sostiene TEDxIschia, appuntamento il 22 giugno

Leggi

Bentornate tartarughe marine, tre Caretta caretta rilasciate nei nostri mari

Leggi

Trasporti marittimi, arriva il nuovo Giove Jet: il catamarano“green” che riduce rumori ed emissioni

Leggi

In primavera Ischia si scopre a piedi: torna “Andar per Sentieri”

Leggi

Il Gruppo Lauro per le donne, percorsi di coaching al femminile

Leggi

Studenti dell’Archimede alla Volaviamare HQ per comprendere i segreti del Gruppo Lauro

Leggi

Accordo Alilauro-Stato Maggiore della Difesa, agevolazioni per il personale militare

Leggi

Visione green e sostegno alle destinazioni, il Gruppo Lauro protagonista alla BIT

Leggi