Alinews

Torna a Ischia l’Italian Open Water Tour, Alilauro c’è

News > News

6 Ottobre 2023

Più di 450 iscritti alla quinta edizione della tappa finale del challenge i prossimi 7 e 8 ottobre

Il nuoto come strumento di promozione delle bellezze dell’isola d’Ischia e, in particolare, del suo straordinario mare. Torna, i prossimi 7 e 8 ottobre, l’Italian Open Water Tour, con la tappa finale del challenge che sceglie ancora una volta Ischia.
Ai nastri di partenza più di 450 atleti, molti dei quali stranieri: tra loro australiani, neozelandesi e argentini. “A Ischia chiudiamo alla grande un Circuito di nove tappe che ha visto passare sotto il nostro arco di arrivo oltre quattromila nuotatori“, commenta il coordinatore del Challenge Marcello Amirante. E ancora una volta Alilauro c’è, convinta dell’opportunità di sostenere eventi del genere: la nostra compagnia ha mess disposizione inoltre per tutti gli atleti tariffe agevolate per raggiungere l’isola in aliscafo “compiendo – come sottolinea Amirante – un passo davvero importante nella costruzione di una rete, fondamentale e necessaria per la sostenibilità dell’organizzazione, che possa rendere la Tappa di Ischia come rituale ancora per molti anni”.

STARTING LIST DI GRANDE PRESTIGIO

La spiaggia dei Pescatori in località La Mandra sarà l’epicentro dell’intera manifestazione che prevede nel programma le gare SUPER SMILE SWIM di 3000 mt (partenza alle 12,00) e RELAY SWIM (staffetta di 925 mt X 3)il sabato mentre la domenica HARD SWIM di 6000 mt da Procida a Ischia con partenza alle 09.30 e la SMILE SWIM del miglio marino, con partenza alle 13.30. Per tutte le gare lo scenario sarà quello del Castello Aragonese e l’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Tra gli iscritti spiccano i nomi di tutti i protagonisti del Challenhge 2023 che si daranno battaglia per accaparrarsi gli ultimi punti disponibili. Al via anche il varesino Simone Lavizzari, già matematicamente trionfatore della classifica generale, e la veneta Francesca De Nardi alla ricerca degli ultimi punti per aggiudicarsi la generale. Si segnala anche una delegazione della nazionale croata che porterà ad Ischia una decina di giovanissimi atleti.

CHARITY PROGRAM NOLIMITS RAREPARTNERS
Il Challenge 2021 è stato caratterizzato dal progetto condiviso con RarePartners Onlus #MiFidoDiTe, la cui continuazione ed evoluzione naturale è rappresentato per il 2022 e il 2023 da NOLIMITS: un progetto educativo e formativo pensato per i ragazzi delle scuole superiori con l’obiettivo di renderli coscienti della possibilità di superare i propri limiti in condizioni di difficoltà fisiche o psicologiche prendendo spunto dall’impresa di Alessandro, affetto da sindrome di Usher (malattia rara che si manifesta con sordità e cecità), che lo scorso anno ha concluso l’intero circuito hard swim.

PARTNERSHIP USACLI e LEGA NAVALE sez ISCHIA
L’intero Circuito appare nel programma dell’Ente di promozione sportiva USACLI come il proprio campionato Italiano di nuoto in acque libere: il tesseramento giornaliero compreso nelle quote d’iscrizione permette così la partecipazione alle gare anche di atleti non agonisti che non sono tesserati per alcuna Società Sportiva, presupposto fondante e virtuoso di questa collaborazione. La tappa fin dalla prima edizione è caratterizzata dal legame “costituente” tra gli organizzatori e la Lega Navale (sez. di Ischia) con il presidente Franco Buono, anche quest’anno in prima fila per l’assistenza in mare.

Potrebbero interessarti

Trasporti marittimi, arriva il nuovo Giove Jet: il catamarano“green” che riduce rumori ed emissioni

Leggi

In primavera Ischia si scopre a piedi: torna “Andar per Sentieri”

Leggi

Il Gruppo Lauro per le donne, percorsi di coaching al femminile

Leggi

Studenti dell’Archimede alla Volaviamare HQ per comprendere i segreti del Gruppo Lauro

Leggi

Accordo Alilauro-Stato Maggiore della Difesa, agevolazioni per il personale militare

Leggi

Visione green e sostegno alle destinazioni, il Gruppo Lauro protagonista alla BIT

Leggi

Turismo, il Gruppo Lauro alla BIT di Milano

Leggi

Ricambio generazionale, il Gruppo Lauro “case study” di successo

Leggi