BOOKING 0814972238

STeP Art_ a cura di Manuela Torre : " FINCHE’ PATRIMONIO ARTISTICO NON CI SEPARI…OLTREMODO ! "

Coppie che scoppiano Marina Abramović & Ulay - Brad Pit ed Angelina Jolie

Se non proprio una sorta di “gossip artistico”, potremmo definirla, comunque, una forma di “attualità dell’arte”, quella riguardante le discusse e più che abbondantemente diffuse dispute, sostenute da due celeberrime coppie - nel lavoro come nel privato - ormai scoppiate; una appartenente all’ambito dell’arte e l’altra al mondo del cinema: la sacerdotessa della performing art, serba e naturalizzata statunitense, Marina Abramović, insieme all’artista tedesco Ulay; gli attori, ambedue statunitensi, Brad Pitt ed Angelina Jolie.

 

Pertanto: Ulay mette sotto accusa Abramović, da cui è separato - anche nella professione - dall’anno 1988 (una separazione, peraltro, avvenuta in una modalità piuttosto eclatante e “scenografica”, con la performance “The Lovers”, ambientata sulla Grande Muraglia cinese: partendo dagli estremi opposti della fortificazione, i due artisti camminano fino ad incontrarsi, abbracciarsi forte e… non vedersi più!). L’anzidetta accusa vede Marina violare gli accordi espressi in un contratto firmato nel 1999, in merito alle opere realizzate con Ulay; non solo: l’artista tedesco giura che Lady Performance abbia imposto a svariate gallerie di presentarla come unica autrice di lavori frutto, al contrario, della loro partnership; inoltre: di avere mentito su prezzi di vendita e di non avergli corrisposto tutti i soldi che, piuttosto, gli spettavano, in un tempo durato ben 16 anni.

Morale della non più favola? Abramović deve sborsare oltre 250mila euro ad Ulay, per violazione del contratto esistente, in materia di opere congiunte, realizzate tra il 1976 ed il 1988: “Marina ed io – commenta Ulay - abbiamo condiviso un periodo di intensa collaborazione artistica, e le opere di quel periodo sono di nostra proprietà spirituale comune; io rispetto ciò che Marina ha realizzato da allora. Tuttavia, mi sono sentito in dovere di difendere la mia eredità, i miei diritti morali come coautore, ed il mio diritto alle royalties concordate dalla vendita di queste opere”.

D’altro canto, scalpitano altrettanto, Brad Pitt ed Angelina Jolie: difatti, dopo la recente istanza di divorzio presentata dall’attrice, ci si interroga sulla loro milionaria collezione d’arte, del valore stimato di 25 milioni di dollari; non a caso, nel 2015, la società di ricerca Wealth-X colloca Brad Pitt al settimo posto della lista dei top art collectors di Hollywood.

La collezione in questione comprende, tra le altre opere: un Banksy, acquistato, nel 2007 e per oltre 1 milione di sterline, dalla Lazarides Gallery di Londra; un Neo Rauch, comperato, nel 2009 e per 1 milione di dollari, presso Art Basel; diverse opere di Tristan “Schoony” Schoonraad e dello street artist britannico Dom Pattinson.

Come gestiranno i due belli del cinema questa ancor più bella collezione d’arte? Agli amanti dell’ “attualità dell’arte”, l’ardua curiosità!

 

 

WE ARE SOCIAL