La Memoria degli Alberi

Le piante sono intelligenti. Le piante non dimenticano. Per questo Libera con il Presidio Ischia e Procida ha scelto degli alberi per ricordare le vittime delle mafie Cocò Campolongo, Simonetta Lamberti, Federica Taglialatela, Gaetano Montanino e Vincenzo D’Anna.Per fare memoria, il cuore non basta. E allora “ricordiamoci di ricordare”: contro l’amnesia collettiva è indispensabile testimoniare, importante saper ascoltare, necessario commemorare. Per richiamare alla vita le vittime innocenti e farne testimoni, fari, guide; per rendere la loro morte un dolore condiviso, una perdita per tutti, un lutto cittadino; per costruire una memoria collettiva che sia democratica e solidale e che ci renda empatici e compassionevoli verso i familiari delle vittime. Molti di loro, dopo anni, attendono ancora verità e giustizia, ma fiduciosi, con l’aiuto di Libera, si impegnano per sublimare la disperazione in azioni di speranza. Don Luigi Ciotti dice: «Questo nostro tempo ha bisogno di voi, non ripiegatevi sul vostro comprensibile, legittimo dolore, ma siate capaci di trasformarlo in impegno.” Libera, presidio di Ischia e Procida “G. Montanino”, in collaborazione con il Comune di Lacco Ameno , l’Istituto Comprensivo “V. Mennella” e l’IPS “V. Telese, è lieta di invitarvi alla cerimonia di inaugurazione del monumento arboreo alla memoria di Cocò Campolongo 3 anniVincenzo D’Anna 60 anniSimonetta Lamberti 11 anniGaetano Montanino 45 anniFederica Taglialatela 12 anni  

WE ARE SOCIAL