External Exhibition - Lus 57

Lus57 é impegnato dalla fine degli anni ‘70 in diversi progetti artistici che hanno previsto il progressivo allontanamento dall’arte da cavalletto ed in particolare dalle tradizionali tecniche pittoriche a favore di tutte quelle espressioni che potessero illustrare con immediatezza e semplicità il passaggio dal reale al fantastico nel racconto di una storia. La formazione e l’attività di architetto (ricercatore storico nell’ambito del suburbio urbano) hanno necessariamente determinato un riflesso nella poetica artistica che agisce circolarmente, ovvero: realtà e storia-visione e fantasia-attualità-strada. Opere:Io ero io sono Roma, Complesso Santa Maria della Pietà per il progetto CaleidoscopioE così sia Roma, Pineta Sacchetti Primavalle per il progetto Pinacci NostriSan Francesco Roma, Mercato Primavalle per il Festival Gian Maria Volontè-Muracci NostriLa Ninfa irata della marrana di Grotta Perfetta Roma, San Paolo per il progetto Viva il QuartiereSportarola romana 2017 e Mary Vergin seven daggers 2018 Roma, Rupe di San Paolo per la Festa della cultura a cura di ControchiaveIllustrazioni per il racconto di Maurizio Mequio Il Piccolo Principe nero in concorso al Premio Strega Ragazze Ragazzi 2016Live painting, Roma, Biblioteca Aldo Fabrizi, nel corso della mostra fotografica -St.Art Gallery- a cura di Arte e città a coloriLive painting, Roma, TorPignattara per TorPigna Street Art Fest Progetti attualmente in corso:Storia del duro lavoro femminilePaesaggi fantasticiMary Vergin seven daggersVisioni ed eremitismo urbanoPrincipesse ed allegorie del suburbio romanoInstallazioni urbane mobili (silhouettes) in collaborazione con la moglie, architetto e fotografa Rita Restifo che ringrazio con amore.

WE ARE SOCIAL